Flash Feed Scroll Reader

Ancelotti scopre tutte le carte: "Per lo scudetto ci siamo anche noi, lottiamo per vincerlo e non per arrivare secondi e intanto boccia il "prediletto" 4-2-3-1

E’ l’ultimo Ancelotti a parlare, ad affrontare un po’ tutti gli argomenti all’ordine del giorno e qualche questione spinosa, dal numero di gol eccessivi incassati a quelli non indifferenti e naturalmente in positivo segnati in uguale misura, ben sette, dall’impiego dei giocatori nella rosa, ai singoli calciatori e alle loro qualità,  alle partite da giocare nell’immediato, alla questione spogliatoi, al sistema di gioco e soprattutto sulle ambizioni e sui traguardi da raggiungere; quest’ultimo il punto più importante affrontato dal tecnico azzurro all’indomani della sosta e alla vigilia della partita con la Sampdoria da lui definita “insidiosa”, ma dalla quale – inutile sottolinearlo – si aspetta i tre punti. Si comincia con le prospettive e il grande progetto preparato per la squadra del cuore: nella corsa scudetto il Napoli è dentro fino al collo: “Il Napoli ha sempre lottato e vogliamo [continua…]

Llorente spinge la squadra del cuore nella grande Europa. Ha il rimpianto per la sfida persa col Tottenham contro il Liverpool e vuole il Napoli in finale della Champions

Una questione di mentalità, si presenta in punta di piedi l’ultimo azzurro sbarcato a Castelvolturno, ma con un grande sogno nella testa, proprio così. Fernando Llorente crede e spera in ciò che gli è sfuggito qualche mese fa con il Tottenham nella finale contro il Liverpool, nella massima  sfida calcistica a livello europeo. Ed a chi gli chiede cosa sceglie con la maglia del Napoli tra il terzo scudetto e la Coppa più grande e più bella, va direttamente al bersaglio grosso scatenando un patatrack in un ambiente proiettato al solito duello con la Juve, una delle sue ex squadre. E’ il suo punto di vista nel giorno della sua presentazione ufficiale: “Tra questi due grandi trofei preferisco la Champions che non ho [continua…]

Napoli sconfitto da...Koulibaly. Un'autorete del colosso azzurro decide un match dominato per un'ora dalla Juve nel gioco e nel risultato. Poi la reazione e l'inutile rimonta

Una beffa assurda e dolorosissima: il Napoli lascia Torino con le lacrime agli occhi e dilaniato da una rabbia infinita nel cuore. Gli azzurri avevano recuperato con un grande miracolo i tre gol che la Juve aveva rifilato alla squadra di Ancelotti ma alla fine ci hanno rimesso le penne a causa di una maledettissima autorete di Koulibaly. Sì, proprio lui che ad aprile scorso con un suo gol aveva fatto inchinare Madama. Stavolta è successo il contrario: in pieno recupero, due minuti dopo la fine del normale tempo di gioco, il migliore difensore della serie A ha ciabattato in un rinvio a volo su di una punizione per la Juve, infilando il pallone nella porta di Meret, ormai [continua…]

Zigarelli: "Faremo del calcio dilettantistico campano il protagonista in Italia"

Il presidente del C.R. Campania, Carmine Zigarelli, alla vigilia dell’inizio della stagione sportiva, ha inviato un messaggio alle società: “Un grande augurio a tutta la grande famiglia del calcio campano per l’appassionante stagione sportiva 2019/2020, che sta per aprirsi. Affronteremo questa nuova avventura con presidenti, dirigenti, allenatori, calciatori, medici, stampa, tifosi, e tutti gli addetti ai lavori con grande entusiasmo e da squadra compatta e coesa, raggiungeremo la vittoria più grande: fare del calcio dilettantistico campano il protagonista in Italia. Con professionalità e passione giorno per giorno lavoreremo, dentro e fuori dal campo, per invertire il senso di marcia: per contribuire a costruire un futuro migliore per i tanti giovani della nostra regione. Sono sicuro che questa nuova era regalerà a [continua…]

Ancelotti accelera: "Contro la Juve voglio un Napoli da scudetto. Icardi non viene? Abbiamo Lozano, ci aiuterà a vincere"

Va a botta calda sull’argomento all’ordine del giorno: c’è la Juve nel programma, appena alla seconda giornata di campionato e il Napoli si avventa a testa bassa nella lotta per lo scudetto, senza se e senza ma. Così piace a Carlo Ancelotti che pone gli azzurri sulla rampa di lancio: “E’ un test indicativo, il nostro obiettivo è di dimostrare di essere competitivi contro la squadra che è favorita per la vittoria finale. Le mie sensazioni sono buone, resta il giudizio del campo che è quello che conta”. Tra la Juve e il Napoli ecco il calendario della prossima Champions: Liverpool, Salisburgo e Genk: “Il girone è migliore rispetto a quello della scorsa stagione. Il Liverpool lo conoscono tutti. [continua…]