Supercoppa alla Juve. Cristiano Ronaldo punisce il Napoli prudente e timoroso. Insigne sbaglia il penalty del pari e i bianconeri raddoppiano con Morata in contropiede nel finale. Le lacrime del capitanoi

Supercoppa alla Juve tra le lacrime di Insigne che dopo il gol dell’uno a zero di Cristiano Ronaldo in agguato nell’area azzurra, sbaglia il rigore che avrebbe rilanciato in partita il Napoli, inutilmente proiettato in un disperato assalto finale con ben cinque attaccanti in campo (Mertens, LLorente, Lozano, Insisgne, Politano). In più ci si è messo anche Szczesny con due interventi decisivi, il primo nei 45’ iniziali, l’altro nel finale incandescente, un momento prima del raddoppio della Juve firmato da Morata. Partita non bella per la verità, con le due squadre piuttosto timorose e che hanno entrambe giocato a ritmo blando, badando più al possesso palla la Juve, rispetto ad un Napoli raccolto e composto nella propria metà campo, quanta paura o quanto meno poco coraggio da parte degli azzurri che hanno creato una sola occasione nella prima parte con [continua…]

Tornado Napoli, distrutta la Viola, 6 a 0. Insigne nella storia, stacca Careca con una doppietta. In gol anche Demme, Lozano, Zielinski e Politano. Gattuso pensa alla Supercoppa di mercoledì contro la Juve:

Senza scampo  per la Viola, abbattuta dall’uragano azzurro: quattro gol nella prima parte di cui due nella prima mezzora con qualche minuto in più, poi il quarto allo scadere dei 45’ d’obbligo. Gli altri due gol – che hanno portato il bottino complessivo a sei reti – nella seconda parte e che hanno stroncato definitivamente gli accenni di reazione della Fiorentina che ormai non aveva più nessuna capacità di resistenza. La squadra di Prandelli era finita al tappeto una prima volta dopo appena cinque minuti di gioco, grazie ad Insigne, tra i superman della sfida, scavalcando Careca nella classifica dei bomber azzurri. Insigne ha arrotondato il suo bottino personale portandolo a 75 gol in campionato (dopo il penalty realizzato più tardi)  ed a  99 i gol complessivi in tutte le competizioni. Al “Maradona” le cose sono andate così: Lozano appoggia [continua…]

Tornado Napoli, distrutta la Viola, 6 a 0. Insigne nella storia, stacca Careca con una doppietta. In gol anche Demme, Lozano, Zielinski e Politano. Gattuso pensa alla Supercoppa di mercoledì contro la Juve:

Senza scampo  per la Viola, abbattuta dall’uragano azzurro: quattro gol nella prima parte di cui due nella prima mezzora con qualche minuto in più, poi il quarto allo scadere dei 45’ d’obbligo. Gli altri due gol – che hanno portato il bottino complessivo a sei reti – nella seconda parte e che hanno stroncato definitivamente gli accenni di reazione della Fiorentina che ormai non aveva più nessuna capacità di resistenza. La squadra di Prandelli era finita al tappeto una prima volta dopo appena cinque minuti di gioco, grazie ad Insigne, tra i superman della sfida, scavalcando Careca nella classifica dei bomber azzurri. Insigne ha arrotondato il suo bottino personale portandolo a 75 gol in campionato (dopo il penalty realizzato più tardi)  ed a  99 i gol complessivi in tutte le competizioni. Al “Maradona” le cose sono andate così: Lozano appoggia [continua…]

Napoli ai Quarti. Di Lorenzo, Lozano e Petagna gli assi di Coppa Italia. Sconfitti i giovanotti terribili dell'Empoli, 3 a 2. Gattuso: "Sprechiamo troppo, non è un problema di modulo ma di testa"

Con fatica, col sudore della fronte, con ansie, timori e sofferenze, ma soprattutto con il terzo gol, l’ultimo, quello firmato da Petagna che dopo la doppia rimonta dei giovanotti terribili dell’Empoli (privo all’ultimo momento anche dell’allenatore e di ben tre calciatori rimasti in hotel per disposizione della Asl, causa covid), è diventato il match-winner:  l’ex spallino nel finale di partita consente al Napoli di approdare i quarti di finale di Coppa Italia, da giocare contro la vincente di Roma-Spezie, programmata nel cartellone per il 19 gennaio.  Va detto che per gli azzurri di Gattuso non è stato semplice né agevole il passaggio di turno, giacchè anche contro i babies toscani a tratti si sono nuovamente aperte le ferite che si porta addosso la squadra, pur considerando l’ampio turnover praticato da Gattuso. I ragazzotti dell’Empoli per ben due volte hanno ripreso [continua…]

Bakayoko regala la vittoria contro l'Udinese (2 a 1 con un gol nel finale) e il quarto posto a pari punti con l'Atalanta. Gattuso duro con le critiche: "Si leggono troppe str...... in giro"

La vittoria arriva dopo cinque match che hanno prodotto un solo punto, procurando un grosso sospiro di sollievo a Gattuso posto sulla graticola dopo la sciagurata partita al “Maradona” contro lo Spezia, ultimo in classifica. A Udine per vicende controverse i tre punti sono arrivati dopo un rigore su Lozano (visto dal Var) e trasformato da Insigne (97 reti per il capitano che ha superato Careca e raggiunto Altafini)  – e dopo un pari clamoroso regalato all’Udinese da Rrahmani –  grazie ad un colpo di testa di Bakayoko sul filo di lana (90’), un attimo prima dei quattro minuti di recupero. Il Napoli in realtà aveva dominato –  ma sempre senza consistenza – per gran parte del primo tempo per poi perdere la testa, la sicurezza e le distanze dopo l’erroraccio di Rrahmani, 27’, alla sua prima partita dall’inizio in [continua…]