Ussi Campania: il 17 novembre in modalità online l'Assemblea straordinaria per modifiche allo Statuto

L’Assemblea straordinaria degli iscritti all’Ussi regionale della Campania – ‘Gruppo Felice Scandone’ è convocata, in modalità online a seguito delle limitazioni alle riunioni imposte dal DPCM del 24 ottobre 2020 contenente le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, per il giorno 17 novembre 2020, alle ore 6,00 in prima convocazione e alle ore 15.00 in seconda convocazione.

All’ordine del giorno: 1) modifiche dello Statuto.

Per partecipare all’assemblea è necessario far pervenire preventivamente l’adesione all’indirizzo e-mail ussicampania@gmail.com entro e non oltre le ore 24.00 del giorno 15 novembre 2020. La segreteria Ussi Campania il giorno successivo provvederà a inviare agli interessati tramite e-mail il link di accesso alla piattaforma online sulla quale si svolgerà l’assemblea.

Le proposte del Consiglio Direttivo di modifica allo Statuto saranno disponibili sul sito www.ussicampania.it a partire dal giorno 13 novembre 2020.

Covid-19, notizie false su contagio nel Napoli: l'Ussi invita i colleghi a rispetto della privacy e verifica fonti

La notizia rivelatasi falsa di un nuovo caso di positività al Covid 19 tra i calciatori del Napoli, diffusa su organi di informazione online è di estrema gravità. L’Ussi Campania – Gruppo ‘Felice Scandone’ stigmatizza con forza il comportamento di chi diffonde informazioni non adeguatamente verificate, creando un forte disorientamento nei lettori e nell’opinione pubblica. L’episodio è ancor più grave se si considera che il diretto interessato è stato sottoposto a una violazione della privacy che già grave di per sé, diventa ingiustificabile e intollerabile – soprattutto per i risvolti personali – laddove si tratta addirittura di una notizia falsa.
L’Ussi Campania ricorda ai colleghi che uno dei capisaldi della deontologia professionale del giornalista riguarda proprio il controllo delle notizie [continua…]

L'Ussi in costante contatto con i vertici dello sport per approvazione nuovo protocollo accrediti

L’Ussi della Campania comunica che in queste ore i vertici nazionali sono in febbrile contatto con le istituzioni sportive italiane, con il Cts e con le Leghe, per chiedere con isisitenza l’approvazione del nuovo protocollo, annunciato dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che prevede l’ampliamento del numero degli accrediti da 10 a 70 in tribuna Stampa e da 10 a 30 per i fotografi. Si sottolinea che fino all’approvazione del nuovo protocollo ed alla relativa comunicazione alle società, resta in vigore il precedente.

L’annuncio del ministro Spadafora e i ringraziamenti dell’Ussi 

Ippica, Lotteria Agnano: chiesto posticipo a ottobre per pandemia covid-19

Probabile slittamento da maggio ad ottobre dei Gran Premio Lotteria. I dirigenti dell’Ippodromo di Agnano, infatti, dove domenica 3 maggio è in calendario la manifestazione sportiva, tenuto conto della drammatica pandemia da coronavirus e della sospensione dell’attività ippica nei principali paesi europei, per tutelare quella che viene considerata la corsa di trotto patrimonio dell’ippica italiana per il suo prestigio internazionale, hanno formalmente chiesto al Ministero per le Politiche Agricole e Forestali di poter effettuare il 71esimo gran premio Lotteria (gruppo 1, Grande Slam Masters Union Européenne du Trot, 660.000 euro, 3 batterie, finale e consolazione), domenica 25 ottobre quando a Napoli è in programma anche il gp Freccia d’Europa.
Nella richiesta la Ippodromi Partenopei chiede anche di “cumulare le due dotazioni al [continua…]

Lutto nel mondo del giornalismo sportivo: è morto Pasquale Pisciotta. Garbo, ironia e grande fiuto per la notizia. Il commosso ricordo di Gianfranco Coppola

Garbo ed ironia, amore per la lettura che favoriva la buona scrittura. Pur dedicando l’impegno per vicende di calcio, che erano per lui racconti di pezzi di vita. A 75 anni ha lasciato quella terra che gli sia lieve, come suggeriva Gianni Brera, il carissimo collega e amico Pasquale Pisciotta. Era un pubblicista, oggi si direbbe collaboratore, ma nei primi anni segnava la differenza con i professionisti il solo colore della tessera: verde, non amaranto come per chi svolgeva esclusivamente il mestiere di giornalista.

Pasquale cercò riparo nel classico posto sicuro e lo trovò all’Enel, che pure servì con rigore e signorilità. Oltre a qualità, beninteso. Ma scrivere gli piaceva da morire e il meglio lo ha dato per i settimanali sportivi de Il Mattino: Sport Sud e Sport del Mezzogiorno. Era [continua…]