Flash Feed Scroll Reader

I 65 ANNI DEL PANATHLON CLUB NAPOLI

copertina

I 65 ANNI DEL PANATHLON CLUB NAPOLI

Venerdì 15 giugno una serata di festeggiamenti all’hotel Mediterraneo e la presentazione del volume “Panathlon Club Napoli – 65 anni nello sport e per lo sport”

Compie 65 anni il Panathlon Napoli, il club partenopeo dell’associazione benemerita del CONI, rappresentata in tutto il mondo e che ha festeggiato il 12 giugno il Panathlon Day. La doppia ricorrenza sarà celebrata con una conviviale d’eccezione, sulla terrazza dell’hotel Renaissance Mediterraneo, venerdì 15 giugno a partire dalle ore 20. Interverranno, insieme ai soci del club, autorità e rappresentanti dei club di Pavia e Trapani, gemellati con quello napoletano. Nell’occasione sarà presentato anche il volume “Panathlon Club Napoli – 65 anni nello sport [continua…]

LUSSAZIONE DELLA SPALLA: ORA SI CURA CON A.S.A. LA TECNICA MINI INVASIVA TUTTA ITALIANA

LUSSAZIONE DELLA SPALLA: ORA SI CURA CON A.S.A.
LA TECNICA MINI INVASIVA TUTTA ITALIANA

• Attivata la specialistica di chirurgia della spalla presso la Clinica Mediterranea di Napoli

• Prof. Marco Maiotti, ortopedico specialista in diagnosi e chirurgia della spalla e del ginocchio: “Operato recentemente il campione mondiale di paracadutismo, Giuseppe Cossu presso la Clinica Mediterranea, Napoli: l’intervento consentirà una ripresa funzionale dopo tre mesi, la spalla era uscita in volo”

• La spalla è l’articolazione più instabile, le lesioni colpiscono soprattutto i giovani e gli sportivi

________________________________________

Napoli, 13 giugno 2018 – Cosa accomuna il campione mondiale di paracadutismo Giuseppe Cossu, il calciatore Alessandro Rossi o il quattro volte campione italiano di Judo Walter Facente? Campioni sportivi con problemi d’instabilità alla spalla , l’articolazione [continua…]

NABIL’È, VALORIZZARE LE DIVERSE ABILITA’ PER UNO SPORT INTEGRATO.

È STATO UN ANNO DI PRESTIGIOSE INIZIATIVE PER LA FONDAZIONE CANNAVARO FERRARA.
DOPO IL SUCCESSO DEGLI ANNI PRECEDENTI LUNEDI’ 11 GIUGNO PRENDONO IL VIA LE NUOVE EDIZIONI DEL ‘MUNDIANAPOLI’ E DE ‘LE REGOLE DEL GIOCO’.
NEL FRATTEMPO SI È DA POCO CONCLUSO IL PROGETTO ‘UN TUTOR PER AMICO’ MENTRE A FINE GIUGNO SARA’ LA VOLTA DI NABIL’È, CHE INTENDE VALORIZZARE LE DIVERSE ABILITA’ PER UNO SPORT INTEGRATO.
La Fondazione Cannavaro Ferrara, presieduta da Vincenzo Ferrara, è dal 2005 un punto di riferimento sul territorio napoletano per tutti i bambini e minori che vivono situazioni di particolare difficoltà, disagio sociale ed emarginazione. Ed è così che sviluppa ogni anno progetti educativi e formativi per i più giovani, sempre a sfondo altamente sociale.
Dopo il [continua…]

Consegnati a Tardelli e Carratelli i riconoscimenti della prima edizione del "Premio Carlo de Gaudio"

Gli aneddoti di una vita vissuta al servizio dello sport, da dirigente principalmente, ma anche da uomo in grado di armonizzare situazioni “esplosive” come quella in cui si trovò quando in Spagna, nel 1982, dovette gestire il famoso silenzio stampa nel ritiro della Nazionale poi campione del mondo. Alla figura di Carlo de Gaudio è ispirato il premio celebrato questa mattina a Napoli, nella sala prospiciente la terrazza del ristorante “Le Arcate”. E’ stato proprio uno dei grandi protagonisti della spedizione mundial,  Marco Tardelli, ad aggiudicarsi il premio realizzato da Lello Esposito e ricevuto dalle mani dei figli di de Gaudio, Chantal e Ugo.

Un altro dei premi, creati appositamente dall’artista napoletano, Lello Esposito, è stato consegnato al giornalista Mimmo Carratelli, editorialista del Mattino, [continua…]

A Marco Tardelli la prima edizione del "Premio Carlo de Gaudio", domani alle Arcate

E’ stato Marco Tardelli, uno dei protagonisti della vittoriosa finale mondiale dell’11 luglio dell’82 di Madrid contro la Germania, ad aggiudicarsi la prima edizione del “Premio Carlo de Gaudio” dedicato alla memoria del dirigente sportivo napoletano che era a capo della spedizione azzurra in Spagna della Nazionale Italiana guidata da Enzo Bearzot. La consegna avverrà nel corso di una cerimonia che si terrà domani mercoledì 30 maggio alle 11,30 sulle terrazze delle Arcate in via Aniello Falcone. Il Premio, fortemente voluto da un gruppo di amici di Carlo de Gaudio, sarà consegnato dai figli Chantal e Ugo. Un altro dei premi, creati appositamente dall’artista napoletano, Lello Esposito, sarà consegnato al giornalista Mimmo Carratelli, editorialista del Mattino. Interverranno, Luigi De Magistris, Sindaco [continua…]