Flash Feed Scroll Reader

Lutto nel giornalismo sportivo: è morto a Benevento Antonio Buratto

Grave lutto nella famiglia dell’Ussi. Si è spento oggi all’età di 74 anni il giornalista Antonio Buratto, storico corrispondente della Gazzetta dello Sport e fiduciario dell’Ussi di Benevento.

Grande appassionato di sport, Antonio Buratto ha sempre seguito nel suo lavoro di cronista sportivo il Benevento, raccontandone con passione e competenza i destini sia negli anni più bui che nei momenti più felici, in particolare quando la squadra giallorossa, negli ultimi due anni, è riuscita nell’impresa di raggiungere prima la serie B e poi la serie A.

Per decenni Antonio Buratto, funzionario della Provincia di Benevento, è stato fiduciario dell’Ussi da Benevento, contribuendo a riaffermare nel capoluogo e nell’intero Sannio il ruolo e la funzione dell’Unione Stampa Sportiva Italiana.

Aggressione verbale a Stefano Prestisimone, solidarietà da Ussi e SUGC

Il Sindacato unitario giornalisti della Campania e l’Ussi Campania esprimono solidarietà al collega Stefano Prestisimone, aggredito verbalmente ieri al Palabarbuto, a fine partita del Cuore Napoli basket retrocesso in B dopo la sconfitta, dal presidente dell’Uisp Napoli, Antonio Mastroianni. L’aggressione è scattata per un articolo pubblicato da “il Mattino” sulle prestazioni della squadra nella quale milita anche il figlio del presidente. “È deplorevole che un’aggressione del genere avvenga da parte del massimo dirigente locale di una associazione sportiva che, per statuto, promuove “la funzione educativa dello sport sia nella crescita individuale che nella collettività” – affermano il Sugc e l’Ussi Campania in una nota – Abbiamo chiesto per questo ai vertici nazionali dell’Uisp e del Coni di intervenire per censurare il [continua…]

LUTTO NEL MONDO DEL GIORNALISMO SPORTIVO: E' MORTO MIMI' PESSETTI

Un grave lutto ha colpito la famiglia dei giornalisti sportivi. E’ morto a Napoli, all’età di 77 anni, dopo una breve malattia, Mimì Pessetti. Era stato per lunghi anni segretario dell’Ussi Campania – Gruppo ‘Felice Scandone’.

Pessetti iniziò la sua carriera nel settimanale ‘Sport 7’ di cui era Direttore il compianto Guido Prestisimone, una vera e propria fucina di giornalisti di razza. Successivamente fu assunto nella redazione di ‘Sport Sud’ e ‘Lo Sport del Mezzogiorno’, settimanali della ‘famiglia’ de Il Mattino, quotidiano nel quale transitò quando i periodici sportivi cessarono le pubblicazioni.

Durante la sua carriera ha raccontato lo sport in tutti i suoi risvolti con un’attenzione particolare non solo al calcio, ma anche alle discipline olimpioniche. Pubblicò anche un libro sui primi 50 anni della Polisportiva Partenope sodalizio cittadino al quale era [continua…]

Spartachiadi all'Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere con i moderni gladiatori. La manifestazione organizzata dal Coni di Caserta si svolgerà sabato e domenica prossimi nell'ambito delle Giornate Fai di Primavera

Le Giornate Fai di Primavera a S. Maria Capua Vetere, al di là dell’itinerario tra musei, antichi monumenti, palazzi storici, presentano la novità delle Spartachiadi, l’evento ideato dal Coni di Caserta e realizzato dalle Federazioni Sportive delle discipline da combattimento impegnate, nel piazzale antistante l’Anfiteatro, in una non stop di esibizioni sabato 24 e domenica 25 dalle 10 alle 16. Sul doppio tatami sistemato sullo sfondo dell’Anfiteatro, il secondo al mondo per grandezza dopo il Colosseo, si esibiranno gli atleti del judo, del ju jitsu, del kendo, del karate, del kick boxing, della lotta greco romana, della lotta stile libero, del pancrazio, del pugilato, del taekwondo, di tante altre arti marziali. Tanti gli ospiti d’onore tra cui [continua…]

Ussi Campania: commento Sarri dopo domanda collega Titti Improta volgare e permeato di sessismo. Indignazione anche per atteggiamento giornalisti in sala stampa del Meazza

L’Ussi Campania – Gruppo ‘Felice Scandone’ stigmatizza con forza l’infelice uscita pubblica dell’allenatore Maurizio Sarri il quale nel post partita di Napoli-Inter, durante l’incontro con i giornalisti nella sala stampa dello stadio Meazza di Milano, ha risposto alla domanda della collega Tutti Improta dell’emittente Canale 21 – “Sono troppo dura se dico che questa sera lo scudetto è compromesso?” – con un commento non richiesto, inutilmente volgare e permeato di sessismo.

   L’essersi successivamente scusato con la giornalista, una volta resosi conto di aver commesso un grave errore, non attenua le responsabilità dell’allenatore il quale dovrebbe ben sapere che gli incontri con la stampa sono soltanto occasioni, caratterizzate da serietà e professionalità reciproca, indispensabili per far arrivare ai tifosi – il vero motore del sistema-calcio – le informazioni, i [continua…]