Flash Feed Scroll Reader

Azzurri, Euroribaltone a Brescia, 1 a 2. Gattuso però pensa ancora a quota 40 ma soprattutto alla supersfida col Barcellona: "Voglio un Napoli senza paura"

Tre punti col ribaltone, è andata più che bene, un altro successo nella seconda trasferta consecutiva e terza trasferta della serie, per far viaggiare il Napoli verso l’Europa. Il rigore perfetto di Insigne (Orsato ricorre al Var per concederlo) ed un’altra perla dal magico piede sinistro di Fabian Ruiz capovolgono il punteggio di un match che si era aperto con un colpo di testa di Chancellor (27’) su angolo di Tonali, il gioiello che tutti vogliono. Non era piaciuto mica molto il Napoli nel primo tempo anche grazie alla mossa azzeccata del Brescia di togliere il fiato a Demme seguito a vista dappertutto, ma nel complesso alla squadra del cuore non è mai mancata la voglia di battersi e di vincere [continua…]

Napoli, l'Europa ad un passo. Gli azzurri vincono a Cagliari e si portano a quota 33. Ma Gattuso ringhia: "Non scherziamo col fuoco, pensiamo ai quaranta punti. Non entro nei contratti. Allan? E' un caso chiuso"

L’Europa a due punti. A passo di carica la rincorsa dei corsari azzurri che sbarcano a Cagliari e con un’azione arrembante sbancano l’isola rossoblù con un altro preziosismo di Ciro Dries Mertens, adesso con il fiato addosso su Marek Hamsik, detentore del record assoluto di gol con 121 bersagli centrati nella storia del Napoli. L’impresa voluta e compiuta grazie agli sforzi dell’intera squadra sempre compatta e unita, ricostruita moralmente e tatticamente da Gattuso che ha indovinato tutte le mosse e le contromosse per far fronte alle manovre di Maran che dalla panchina rossoblù le ha cercate tutte per rimettere in piedi la sua squadra e per riagguantare il risultato. Tutto inutile, giacchè il Napoli non è mai andato in affanno totale, [continua…]

L'Ussi della Campania contro frasi offensive di Zuliani in Tv

L’Ussi della Campania – Gruppo ‘Felice Scandone’ è venuta a conoscenza del fatto che domenica scorsa, durante una trasmissione andata in onda dopo la conclusione della partita Napoli-Juventus su un’emittente locale, il giornalista Claudio Zuliani, nel corso di un animato dibattito, rivolgendosi a un altro dei partecipanti alla discussione ha detto:”Tu vai solo a San Siro, io invece purtroppo a Napoli ci sono andato parecchi anni. Tu sai il clima che si respira in sala stampa in quella città? Sai che domande fanno i giornalisti? E sai come ti accolgono? Ti prendono a calci il pullmann, ti lanciano i petardi, ti insultano in continuazione”.
L’Ussi della Campania rileva che, così come è stata pronunciata, la frase lascia capire che i giornalisti napoletani abbiano l’abitudine [continua…]

Napoli in rosa lassù in vetta in viaggio verso la A. Le girls azzurre battono il Cesena (2-1) e con i gol di Coda e Gelmetti volano in testa alla classifica

Profumo di A e morale a mille. A tavoletta il Napoli in gonnella che contro il Cesena ha ribaltato con forza, caparbietà e decisione – denominatori che contraddistinguono la grande squadra – un risultato solo apparentemente e che nelle prime battute, sembrava favorevole al Cesena. Un’illusione e nulla più per le romagnole: per loro soltanto un momento di falsa gloria che le girls di Marino hanno cancellato attraverso le qualità del complesso, mai arrendevoli e sempre proiettate ai tre punti le ragazze partenopee. Cosa che ha consentito al Napoli Femminile di agguantare con pieno merito ed a gonfie vele la prima posizione in classifica. Micidiale e perentorio lo scatto, alimentato da una volontà di ferro, quella cioè di sovvertire [continua…]

Gattuso, il ringhio anti-Juve: "Voglio un Napoli al veleno, non solo di sostanza ma anche di qualità. Insigne? Ci servono i suoi gol"

L’allenatore del Napoli, Rino Gattuso (foto dal profilo Facebook della SscNapoli)

Temperamento e intensità, con la testa fredda e coi piedi per terra ma con gli occhi feroci. Gattuso ringhia e attacca senza perdere di vista la realtà, quella delle reciproche forze, del Napoli e della Juve in una sfida dai sapori infiniti e da postazioni del tutto diverse. Lui comunque bada al sodo e non indietreggia nemmeno di un millimetro: “Vogliamo dare continuità alla prestazione con la Lazio. La Juve è composta da tantissimi campioni e si vede la mano dell’allenatore. A noi la coperta è corta e dobbiamo capire cosa possiamo lasciare. Il San Paolo è una componente importante che ci [continua…]