Flash Feed Scroll Reader

GOLF: COSTANTINO ROCCA SI AGGIUDICA A CASTELVOLTURNO IL 22° CAMPIONATO SENIORES DELLA PGA ITALIANA

Costantino Rocca ha dominato il 22° Campionato Seniores della PGA Italiana sul percorso del VolturnoGolf a Castelvolturno. Il campione bergamasco. infatti, ha vinto con lo score di 136 colpi (65 71) conquistando il titolo per la seconda volta in tre anni, e ha fatto doppietta imponendosi anche nella classifica a squadre insieme a Paolo Tiraboschi.

Nel campionato ha provato a recuperare il campione uscente Giuseppe Calì, ma il suo tentativo di rimonta era praticamente impossibile dopo i nove colpi di ritardo accusati al termine della prima frazione, tuttavia ha ceduto con l’onore delle armi recuperando tre lunghezze e classificandosi al secondo posto con 142 (74 68). Al terzo posto con 143 Carlo Alberto Acutis, al quarto con 147 lo spagnolo Luis Gallardo, al quinto con 149 Adriano Mori, la sesto con 151 Massimo Daveri, al settimo con 152 Roberto Bolognesi, Pietro Molteni e Carlo D’Anselmo. La presenza di Gallardo non deve meravigliare, poichè la gara era aperta a tutti gli iscritti alla PGAI e quindi anche agli stranieri.

Il torneo si è svolto sulla distanza di 36 buche con formula pro-am (un pro e un amateur) e classifiche separate. In quella a coppie, come detto, si sono imposti Rocca e Tiraboschi con 124 colpi e largo margine su Giuseppe Calì/Cosetta Castellano (133) e su Aldo Trillini/Paolo Gianni (133). Il premio lordo è stato appannaggio del sempreverde Roberto Bernardini, che ha giocato insieme all’amateur Pier Paolo Paoluzi (138 colpi).

L’evento è stato sostenuto dagli sponsor Sogert Spa, Power Clean Srl, Gi.MAR. Immobiliare Srl, Tangenziale di Napoli Spa, e dai cosponsor Delta, Il IV Miglio, Rossopomodoro, Holiday Inn Resort Naples Castelvolturno, La Piana Golf Resort, Euromotor e Nappa. Partner: Albergo della Regina Isabella, Leoncin Viaggi, Marr e Ferrarelle.

Nel corso di una cerimonia di premiazione molto coinvolgente, con la presenza di Luigi Maria D’Angiolella presidente del club ospitante e di Stefano Betti, presidente PGAI, Costantino Rocca ha ringraziato tutti per aver allestito una bellissima manifestazione e poi è apparso visibilmente commosso per aver conquistato di nuovo un titolo al quale tiene particolarmente.

Unanimi i consensi di tutti i protagonisti, pro e dilettanti, per le condizioni perfette in cui è stato presentato il campo, dai fairway ai green molto veloci. Il percorso progettato dall’architetto David Mezzacane si è rivelato un test impegnativo con l’aggiunta di una ulteriore difficoltà sulle seconde nove buche, che si dipanano lungo il mare, costituita dalla brezza.

Il tracciato è caratterizzato da una varietà unica nel disegno: 18 buche sparse su cinquanta ettari di terreno ondulato, ricco di dune e ostacoli d’acqua, con le prime nove immerse in una pineta centenaria e le restanti nove realizzate sul terreno sabbioso, come detto, a ridosso del mare, che ricordano i links del Nord Europa. Il torneo si è inquadrato anche in una politica di lancio del golf nel Sud come mezzo di promozione turistica. Le particolari condizioni climatiche, infatti, favoriscono l’attività tutto l’anno che può dare un contributo decisivo per la destagionalazzazione dei flussi turistici legati alla disciplina.