Flash Feed Scroll Reader

Napoli-Milan, la festa e il ricordo commosso

La notte di Napoli-Milan, lascia in bocca il sapore dolce-amaro di una vittoria scaturita da una gara gagliarda e dai due volti vinta dai partenopei, ma anche quello del ricordo commosso di un amico che non c’è più. Prima della partita, in tribuna stampa, il direttivo dell’Ussi ha ricordato con i responsabili della comunicazione della Ssc Napoli il collega videomaker Giovanni Battiloro, scomparso a Genova nel crollo del ponte “Morandi”. Una testimonianza da parte del presidente Mario Zaccaria, del caporedattore della Rai, Antonello Perillo e del capo ufficio stampa della Ssc Napoli, Guido Baldari, che hanno ricordato il sorriso, la professionalità, la dedizione e la passione per il Napoli di Giovanni. Al papà roberto l’Ussi ha consegnato un messaggio floreale, “Giovanni uno di noi, sempre con noi”, mentre Baldari ha regalato una maglia di Hamsik, con le firme dei calciatori e del vicepresidente, Edo De Laurentiis. 

La cerimonia ha preceduto la gara, che nel primo tempo si è giocata in uno stadio muso, ufficialmente proprio per rispetto delel vittime di Genova. Un contesto nel quale ha avuto spazio anche una contestazione strisciante  tra tifoserie organizzate e vertici della società azzurra. Atmosfera resa incandescente, però, dal Napoli di Carlo Ancelotti che al cospetto dell’allievo Gattuso è riuscito a rimettere in piedi un match iniziato male con il doppio svantaggio e finito con un’esaltante vittoria firmata dalla doppietta di Zielinski e dal gol di Dries Mertens.