Flash Feed Scroll Reader

PALLANUOTO: ACQUACHIARA; PORZIO, SIAMO UN ESEMPIO PER LO SPORT. PRESENTATA LA SQUADRA CHE PARTECIPERA' AL CAMPIONATO DI A1

Cambio della guardia pubblico alla Carpisa Yamamay Acquachiara, in occasione della presentazione alla stampa della squadra che parteciperà al prossimo campionato di serie A1 di pallanuoto a partire da sabato prossimo (partita casalinga con il Camogli, ore 15,00). Franco Porzio ha ceduto la presidenza della società alla figlia Chiara, diventando il presidente onorario.
Teatro della conferenza stampa, la piscina coperta della Mostra d’Oltreamare, impianto alla cui ricostruzione l’Acquachiara contribuì nel 2003 con l’organizzazione dei Mondiali juniores maschili. “Da allora – ha sottolineato Porzio – la società biancazzurra ha portato a Napoli altre importanti manifestazioni nazionali e internazionali, ultime in ordine di tempo i Campionati Europei juniores femminili 2009, la Champions League 2010 e la Coppa Italia 2012”. “Siamo riusciti a creare – ha aggiunto Porzio – una grande realtà sportiva che sta
facendo passi da gigante. Oggi Acquachiara rappresenta un esempio da seguire per tutto lo sport italiano”.
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il presidente del Comitato Campano della Fin Paolo Trapanese, il presidente di
Carpisa Yamamay, Raffaele Carlino, l’olimpionico di sciabola Diego Occhiuzzi, l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Pina Tommasielli ed i rappresentanti delle altre aziende che, oltre a Carpisa, Yamamay e Jaked (sponsor tecnico, quest’ultimo)
affiancheranno l’Acquachiara in questa stagione: Banco di Napoli, Birra Peroni, Michele Attanasio, Ponte a Mare, Sartoria Basile.
“Acquachiara – ha osservato Trapanese – è la testimonianza che nel nostro territorio, partendo da zero, si possono raggiungere grandi livelli”.
“Gli obiettivi che il Comune di Napoli si è posto insieme con la Fin – ha spiegato l’assessore Tommasielli – sono sempre stati quelli di favorire le eccellenze e favorire lo sport sociale. Il fenomeno Acquachiara va in questa direzione”.    L’allenatore Maurizio Mirarchi ha presentato i giocatori, ricordando che da quest’anno non ci sarà più in acqua Roberto Brancaccio, diventato suo vice in panchina: il mancino montenegrino Danilovic, l’altro tutto sinistro Di Costanzo, il centroboa Sadovyy, il centrovasca Postiglione, il secondo
portiere Ragusa e il difensore Perez le altre novità in casa biancazzurra.
Nel corso della conferenza stampa l’artista Alessandro Bolide ha dato vita con Chiara Porzio ad un simbolico scambio di maglie: quella con il logo dell’Acquachiara e quella della fortunatissima trasmissione ‘Made in Sud’, che quest’anno passerà su Raidue.
Farà sul serio, invece, la Carpisa Yamamay Acquachiara nel prossimo campionato di A1, ma nessuno dei presenti, per  scaramanzia, ha voluto sbilanciarsi sulle possibilità di una squadra che l’anno scorso si è classificata sesta vincendo lo scudetto delle presenze di pubblico. L’obiettivo principale è far innamorare dell’Acquachiara e della pallanuoto tanti altri napoletani, tra i quali non c’é Raffaelo Carlino: “Mi sono già innamorato di questo sport – ha detto – nel 2003, quando noi della Carpisa diventammo sponsor del Posillipo. E’ stato  inevitabile: è uno sport vero, dove non ci sono contratti milionari, dove la passione recita ancora un ruolo fondamentale”.
Le partite della Carpisa Yamamay Acquachiara saranno trasmesse da Teleluna che effettuerà le riprese con  telecamere. La stessa emittente manderà in onda anche quest’anno ogni martedì la trasmissione ‘Controfuga’.