Flash Feed Scroll Reader

Pugilato, tre titoli casertani ai tricolori di Gorizia: sul podio Valentino, Carini e Martusciello

La cerimonia di consegna dei Premi Coni svoltasi una settimana fa al Belvedere di San Leucio con la contemporanea inaugurazione della mostra dei cimeli sportivi della “Hall of Fame Italia”, ha dato il senso, con la sfilata dei numerosi premiati a livello mondiale, europeo e italiano, del valore del mondo sportivo di Terra di Lavoro. Ma altri risultati in questi ultimi giorni hanno incrementato un palmares di tutto rispetto e che, almeno nello sport agonistico, pone la provincia di Caserta in una collocazione più lusinghiera nella classifica delle province italiane, quanto a rendimento sportivo rispetto ai più negativi indici di vivibilità.
Tre i titoli tricolori conseguiti da pugili casertani ai campionati conclusi ieri a Gorizia e che hanno visto salire sul podio più alto, a livello maschile, negli 81 kg. Riccardo Valentino, formatosi alla Excelsior Marcianise e ora nel Gruppo Sportivo Carabinieri, mentre a livello femminile l’oro è andato ad Angela Carini nei 75 kg. da Piedimonte Matese che ha iniziato con la Pugilistica Matesina e si è formata nella sezione giovanile delle Fiamme Oro di Marcianise, attualmente al Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, e a Francesca Martusciello dell’Excelsior Marcianise nei 64 kg. Altri piazzamenti da podio hanno visto affermarsi nei 57 kg. con la medaglia d’argento Concetta Marchese sempre dell’Excelsior Marcianise ora al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro della Polizia di Stato; mentre Giuseppe Perugino già della Tifata San Prisco, ora al Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, e Sirine Chaarabi della Tifata San Prisco hanno chiuso ambedue con un bronzo, il primo bloccato da un infortunio, la seconda sconfitta sul filo di lana in semifinale.
Sempre in questi giorni altri due significativi risultati con l’oro agli europei paralimpici a Sofia in Bulgaria conquistati dal casertano Riccardo Zimmermann, e con il bronzo centrato a Grenoble in Francia da Sara Kowalczyk nella terzultima prova del campionato europeo nella spada femminile per la categoria cadetti under 17, che consente alla portacolori della Scherma Giannone Caserta di guidare la graduatoria a punti con buone chance di conquista del titolo.