Flash Feed Scroll Reader

“Scugnizze” dell’Amatori Napoli e calciatrici del Napoli Femminile Carpisa Yamamay insieme contro le discriminazioni di genere.

“Scugnizze” dell’Amatori Napoli e calciatrici del Napoli Femminile Carpisa Yamamay insieme contro le discriminazioni di genere: al via il gemellaggio sportivo. Scambio di maglie, sorrisi, complimenti reciproci, abbracci a fine gara, puro divertimento, senza falli, senza scorrettezze, senza infortuni. Lo spirito è quello giusto. Sfondo fantastico con luna piena e fontana pirotecnica ad accogliere l’ingresso in campo delle protagoniste. E’ bastata una singolare partita per avvicinare dimensioni distanti. Sul rettangolo di gioco vincono gli stessi ideali: quelli dell’amicizia, del fair play, del rispetto delle regole e delle avversarie. Accomunate dai medesimi valori le rugbiste in verdeblu e le giocatrici in rosso (nelle foto di Marco e Gianluca Baldassarre) hanno dato vita ad uno show match interessante. 3-1 il risultato in favore delle ragazze del presidente Raffaele Guarino nel primo tempo, 2 mete ad 1 nella ripresa in favore delle padrone di casa. Lookmaker delle sportive affidato ad Aloschi parrucchieri, per esaltare la bellezza delle ragazze. L’iniziativa originale voluta fortemente da Stefania De Rosa e dal presidente Diego D’Orazio dell’Amatori Napoli Rugby è la premessa per ulteriori intese sinergiche con altre discipline sportive all’ombra del Vesuvio. Un fare rete inclusivo e non esclusivo all’insegna della napoletanità. Il Terzo Tempo e il friendly party hanno cementato l’unione.