Flash Feed Scroll Reader

Elezioni USSI Campania il 6, 7 ed 8 aprile

Le elezioni del Presidente e del Consiglio direttivo dell’Ussi Campania per il prossimo quadriennio si svolgeranno sabato 6, domenica 7 e lunedi 8 aprile, dalle ore 10 alle ore 13, a Napoli, via Cappella Vecchia 8/b, presso la sede dell’USSI. Per gli iscritti delle sezioni distaccate provinciali il voto è previsto anche tramite i fiduciari provinciali che comunicheranno la sede delle operazioni agli iscritti della rispettiva provincia.
Hanno diritto al voto tutti gli iscritti all’Ussi Campania in regola con il pagamento delle quote associative al 31 dicembre 2012. Per l’elezione del Presidente le candidature devono essere presentate alla Commissione elettorale nei modi e nei termini previsti dallo Statuto dell’Ussi Campania, ovvero entro le ore 12 del 27 marzo 2013.
Per il Presidente votano sia i Professionali che i Collaboratori ed è possibile esprimere una sola preferenza. Per l’elezione del Consiglio direttivo ogni [continua…]

CALCIO: BENTORNATO MATADOR, UN NAPOLI TUTTO CUORE E TESTA VENDICA IL KO DELL'ANDATA E RISALE A -9 DALLA VETTA

di Enrico Fasano

Un calcio alla crisi. Anzi, tre. Contro un’Atalanta ed un Tanque più pirotecnici del previsto, Cavani e Pandev pongono fine alle innumerevoli speculazioni che hanno sovaffollato la mente dei tifosi partenopei per l’intera settimana.

Un calcio anche al Milan, che per buona parte del secondo tempo aveva agganciato il Napoli al secondo posto. Stavolta, però, la grinta azzurra è troppo disarmante per poter segnare un semplice “+1” sul tabellone dei punti. Una squadra trasformata, nonostante la recidività di De Sanctis e Cannavaro nelle defaillances difensive: forte mentalmente, cattiva al punto giusto, sempre pericolosa in avanti, sorretta da una cornice di pubblico quasi commovente.

Un calcione allo scetticismo sul Matador, al quale si era aggiunto anche un impietoso rumor riguardante la sua vita privata. Emblematica la risposta di Cavani: prima scaccia [continua…]

CHIELLINI ILLUDE, INLER AGGANCIA: E' 1-1. PARI NEL MATCH DELL'ANNO, NAPOLI PIU' PRESENTE MA NON COMPLETA L'OPERA

di Enrico Fasano

Nonostante il poco ortodosso “botta e risposta” fra tifoserie (ripugnanti cori razziali da una parte, bizzarro e quantomeno fuori luogo tiro al bersaglio dall’altra), si prospettava un Napoli-Juve sinonimo di “partita dell’anno”, emblema del bel calcio e della sfida senza fine tra le due maggiori forze del campionato nostrano.  E’ stato invece un match che ha visto prevalere i tatticismi, il cuore e la grinta di entrambe le squadre. Poche le azioni salienti, che si riducono a celebrare l’eterno scontro Cavani-Chiellini come loro elemento principale.

La prima frazione comincia con la rapida presa di posizione a centrocampo dei bianconeri che, sebbene il pressing del Napoli sia alto ed asfissiante, riescono a non minare la loro proverbiale tranquillità nel far girare palla in difesa. E’ così che nascono i primi [continua…]