Flash Feed Scroll Reader

L’urlo dei tifosi azzurri nella calda serata estiva di Fuorigrotta.

L’urlo dei tifosi azzurri nella calda serata estiva di Fuorigrotta.
Il Napoli inizia bene segnando due gol al Nizza nella gara d’andata del Playoff di Champions League.
Maurizio Sarri si affida alla formazione più rodata schierando i suoi col classico 4-3-3 con Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens e Insigne.
Lucien Favre sorprende tutti e stravolge l’assetto dei suoi provando a metter su le barricate; gli ospiti si schierano con una sorta di 5-3-2 con Cardinale, Jallet, Soquet, Dante, La Marchand, Sarr, Koziello, Seri, Lees-Melou, Saint-Maximin e Pléa.
Al San Paolo c’è il pubblico delle grandi occasioni e gli azzurri premiano i tifosi con una partenza lanciata.
I circa cinquantamila napoletani possono subito applaudire i tentativi di Hamsik, prima, e di Callejon. poi.
Al 13′ il Napoli sblocca già il punteggio con una bellissima giocata di Insigne che lancia per Mertens che salta Cardinale in uscita e gonfia la rete col sinistro.
Dries è scatenato e cerca il bis in rovesciata ma la palla sfila vicino al palo e va fuori.
Al 35′ Koziello rompe l’assedio partenopeo con un guizzo che termina con un diagonale che finisce fuori.
Il Nizza alza la testa: il tiro di destro di Saint-Maximin finisce fuori di poco.
Al 42′ il Napoli ci prova da lontano, il gran destro di Insigne fa volare Cardinale a deviare la sfera.
Il primo tempo si chiude con i padroni di casa meritatamente avanti.
Nella ripresa il Napoli accusa un po’la fatica ma continua a dominare il gioco; al 50′ c’è un’incursione in area di Mertens che tira subito in diagonale, Cardinale devia e per pochissimo Insigne non arriva a deviare in rete.
Al 59′ iniziano i cambi; entrano Zielinski per Hamsik e Boscagli per Sar.
Al 65′ Sequet anticipa Callejon e colpisce di testa all’indietro, Cardinale in volo evita l’autogol.
Il Napoli merita, cerca e, finalmente, trova la rete del raddoppio. Mertens viene steso in area.
Marciniak, giustamente, concede il rigore. Al 70′ Jorginho si incarica della battuta e spiazza Cardinale per il 2-0.
Al 75′ Sarri toglie Mertens e butta Milik nella mischia. Il Napoli prosegue negli attacchi ed è favorito da un episodio che potrebbe costar caro al Nizza. All’80’ Koziello entra in modo scomposto su Zielinski che resta a terra dolente.
Il centrocampista ospite viene espulso, Plea protesta e becca il secondo giallo. Il Nizza resta in nove in un colpo solo.
Favre corre ai ripari e inserisce Walter per Saint-Maximin, Sarri toglie Allan e mette dentro Rog.
A questo punto il Napoli va a caccia del tris per chiudere la pratica ma all’87’, su un cross al volo di Callejon, Milik manca il pallone del k.o.
Entra anche Burner per Jallet ma la partita è ormai chiusa, la vince il Napoli che esce tra i meritatissimi applausi dei suoi tifosi festanti e soddisfatti.
Il 2-0 sta stretto agli azzurri ma resta un ottimo risultato in vista del ritorno a Nizza in programma martedì prossimo.
Ora la testa dei ragazzi di Sarri è al Verona. Sabato inizia la Serie A.

IL TABELLINO:

NAPOLI-NIZZA 2-0

MARCATORI: Mertens 13′ p.t., Jorginho (rig.) 70′ s.t.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dal 85′ Rog), Jorginho, Hamsik (dal 59′ Zielinski); Callejon, Mertens (dal 74’Milik), Insigne (Sepe, Maggio, Chiriches, Diawara). All.: Sarri
NIZZA (5-3-2): Cardinale; Jallet (dal 94’Burner), Soquet, Dante, La Marchand, Sarr (dal 59′ Boscagli); Koziello, Seri, Lees-Melou, Saint-Maximin (dall’80’ Walter) Pléa (Benitez, Marcel, Makengo, Mahou). All. Favre
ARBITRO: Marciniak (Pol) (Sokolnicki-Listkiewicz/Siejka; Raczkowski- Musial).
NOTE: Spettatori: 49.324.
Espulsi: Koziello per gioco scorretto e Pléa per doppia ammonizione al 80′ s.t.
Ammoniti: Insigne (Na), Pléa, Dante (Ni). Recuperi: 1′ p.t., 5′ s.t.