Flash Feed Scroll Reader

Allarme in casa Napoli, Marino mette le girls sul piede di guerra: "Il Perugia non è squadra materasso, la trasferta è delicata, può essere una trappola"


E’ un martello Beppe Marino che tiene sempre alte tensioni e concentrazione agonistica, contro piccole o grandi che siano le avversarie delle girls azzurre. Al di là delle scaramanzie partenopee, sarebbe imperdonabile – ma non succederà – sottovalutare chiunque si troverà difronte il Napoli Femminile che tra l’altro non ci pensa affatto ad abbassare la guardia vantando un furore agonistico tale da far tremare chiunque: non si possono nascondere tecnica e tattica superiori e non di poco, rispetto alle altre big tra le qualità delle azzurre. Marino però resta sempre con i piedi per terra. Si preoccupa di ogni particolare, valutando ogni aspetto di qualsiasi match. Anche per la gara contro il Perugia sa bene che le insidie non [continua…]

Champions, Napoli che peccato! In vantaggio con Mertens gli azzurri si fanno raggiungere e sprecano altre tre occasioni da gol. Gattuso rilancia la sfida:

Una beffa, la sfida con quella che è stata la squadra più forte del mondo – e che forse ancora lo è – il Napoli voleva vincerla e poteva anche vincerla per almeno altre tre grandi occasioni create non sfruttate nel secondo tempo per chiudere il conto, raddoppiando la rete di Mertens alla mezzora che aveva trafitto il Barcellona, a sua volta a segno con Griezmann più tardi (57’). E gli azzurri i tre punti li avrebbero davvero meritati per l’impegno generosamente profuso e per l’intelligente strategia tecnico-tattica preparata da Gattuso e adottata e svolta con due linee da quattro, con Ciro Mertens un tantino più avanti che ha sfruttato a puntino un’azione offensiva avviata da Zielinski poderoso e [continua…]

Champions, Gattuso a testa bassa: "Contro il Barcellona voglio un Napoli senza paura, per noi è la partita della vita. Messi e i suoi sono dei marziani ma nel calcio non si sa mai..."

L’allenatore del Napoli, Rino Gattuso (foto dal profilo Facebook della SscNapoli)

C’è il Barcellona, le emozioni. Gattuso tutto coraggio, testa e cuore: rende gli onori ai catalani, ma non si tira indietro e spiega i perché della grande speranza che si porta dentro, quella di battere gli spagnoli in una magica serata al San Paolo, nella partita d’andata degli ottavi di finale di Champions: “Affrontiamo un grande avversario e per questo ringrazio la squadra e Ancelotti, io non ho fatto nulla. Certo, l’emozione c’è, poi ti passa. Il Barça?, da quando c’e Setien il Barcellona fa quel che faceva da anni. Con Valverde riconquistava palla dopo dieci secondi, con Setien ce [continua…]

Giallo a Casamarciano: il sindaco blocca all'ultimo momento il match tra il Napoli Femminile e il Cittadella, partita non inserita dalla Federazione tra quelle da non giocare. L'imbarazzo del presidente Carlino

Inaspettato ormai e a sorpresa lo stop che ha mandato all’aria l’attesissimo match del campionato di serie B tra le girls di mister Marino e il Cittadella: il Napoli Femminile e le ragazze venete si scontreranno a data da destinarsi, quando il pericoloso allarmismo e la confusione che si sono determinati a causa dell’epidemia coronavirus spariranno, offrendo margini di totale assoluta sicurezza per la salute di atlete, addetti ai lavori e di tutta la comunità di Casamarciano, luogo della sfida e terreno di gioco casalingo delle napoletane. Insomma si giocherà quando spariranno i rischi di contagio che hanno richiesto una particolare perentoria ordinanza governativa emessa e diffusa nella giornata di sabato e che ha fermato di fatto tutte le partite di [continua…]

Ringhio Gattuso urla e trema il "Rigamonti", il retroscena di un episodio che ha cambiato la partita degli azzurri

Un caratteraccio, quello di Ringhio che quando non ne può più parte a testa bassa: batte i pugni, alza la voce e urla come un ossesso, appunto quello che ha fatto nell’intervallo di Brescia-Napoli, negli spogliatoi azzurri, facendo tremare le mura dello stadio Rigamonti, per il primo tempo in svantaggio e senza mordente di Insigne e compagni. A riportare in giro il retroscena, tra gli altri, Areanapoli.it: Gattuso è stato molto duro e non ha usato termini teneri verso i suoi giocatori per “scuoterli e per farli reagire prontamente”, la migliore medicina per rimettere la squadra nella giusta direzione: “il tecnico calabrese ha fatto letteralmente tremare i muri dello spogliatoio. Ha invitato tutta la squadra ad essere più incisiva ed a tirare fuori il carattere”. In realtà lo stesso Gattuso nella conferenza del dopopartita di Brescia ha ammesso che qualcosa [continua…]